L’arredo urbano in plastica riciclata: i casi “Print your city” e PlasticLab

L’arredo urbano in plastica riciclata è l’ultima frontiera del design ecologico che fonde insieme l’utilità di queste infrastrutture innovative all’utilizzo di materiale completamente eco-compatibile e riutilizzabile in un’ottica di economia circolare.




Sono molti gli usi della plastica riciclata, non per ultimo si è pensato di applicare questa tecnologia innovativa anche all’arredo urbano. Infatti, oltre ad essere una scelta ottimale per quanto riguarda la sostenibilità ambientale, questo materiale è resistente agli agenti atmosferici, alle muffe e funghi e, inoltre, elimina i costi per il trattamento dei materiali tradizionali come ferro e legno.

Un progetto interessante in ambito di design urbano è nato in Olanda e prende il nome di “Print your city”; lo studio di ricerca e design di Rotterdam, The new raw, ha infatti studiato un modo per trasformare i rifiuti in plastica in panchine utilizzando la stampa 3D e coinvolgendo anche la cittadinanza. I cittadini olandesi, infatti, potranno portare al laboratorio i loro rifiuti domestici in plastica e progettare i propri arredi stradali personalizzati direttamente sul posto. Questo progetto cerca di sensibilizzare i cittadini sull’importanza del riciclo della plastica imparando il processo di riciclaggio e progettando manufatti per i loro quartieri contribuendo così anche a creare un’economia circolare.


Questa iniziativa è stata messa in atto anche a Salonicco, in Grecia, dove i primi prototipi sono stati stampati nell’estate del 2018 e collocati a Nea Paralia, la principale passeggiata sul lungomare. Aspetto peculiare del progetto a Salonicco è la possibilità, da parte dei cittadini di deciderne anche il posizionamento e selezionare funzioni extra incluse nelle panchine come ad esempio la rastrelliera per le bici o la panca per fare esercizi di ginnastica. Da quell’estate il progetto ha avuto così tanto successo che al laboratorio sono pervenuti più di 3000 progetti tramite il sito web dell’iniziativa e la città greca ha deciso di mettere a disposizione una nuova area per il posizionamento dell’arredo urbano riciclando così quattro ulteriori tonnellate di rifiuti di plastica.



In Italia, invece, nonostante non vi sia ancora questa iniziativa, sono presenti comunque altri progetti di arredo urbano per sostenere l’economia circolare come ad esempio parchi gioco per bambini. Si tratta della creazione di queste strutture, con materiale ricavato dalla plastica riciclata che risulta essere quattro volte più resistente del legno, resistente a vento e pioggia, e richiede poca manutenzione.

PlasticLab, una start-up nata a Crotone, ha deciso di farci un business e utilizzare addirittura la plastica abbandonata proprio nei parchi e nelle aree verdi.

In collaborazione con Idea Plast, società specializzata nel settore plastica di Lainate la mission di PlasticLab è di offrire al mercato servizi che mirano alla lavorazione in loco delle plastiche provenienti dalla raccolta differenziata e dare, così, una "seconda vita" alla plastica con la realizzazione di elementi di arredo urbano, strutture di parchi giochi attrezzati, arredamenti interni, pavimentazioni, che possono diventare in prospettiva un business per tutto il Meridione.





Fonti:


https://www.plasticfinder.it/web/guest/notizie/content/read/arriva-in-grecia-il-progetto-olandese-che-crea-arredi-urbani-con-la-plastica-riciclata


https://www.greenme.it/abitare/arredo-urbano/mobili-rifiuti-plastica-stampa-3-d/


https://www.plasticfinder.it/web/guest/notizie/content/read/parchi-giochi-in-plastica-riciclata-una-startup-calabrese-l-ha-trasformato-in-business

318 views0 comments

Recent Posts

See All